Viabilità sicura, al via la riqualificazione dell’incrocio Croce-Rossini

incrocio2

Il Comune porta avanti il progetto per favorire la pedonalizzazione del centro. Al via il rialzo dell’incrocio tra via Rossini e via Croce.

L’Amministrazione comunale di Brendola prosegue con il progetto per la realizzazione di un centro sempre più a misura degli utenti deboli della strada, come pedoni e biciclette. In quest’ottica, dopo l’apertura del nuovo accesso al palazzetto, rientra l’intervento per il rifacimento dei marciapiedi già avviato lungo via Benedetto Croce. Con il mese di novembre prenderà il via il secondo stralcio dell’opera: se il primo era stato condotto verso via Revese, ora il secondo muoverà verso le vie Roccolo e Puccini.

Ma non è finita qui. Essendo un tratto stradale a elevata percorrenza automobilistica, per evitare i rischi connessi all’alta velocità dei veicoli si è scelto di inserire nel progetto anche le opere per il rialzo dell’incrocio tra via Revese e Rossini. Sarà dunque realizzato un incrocio rialzato a raso (la cui altezza non supererà quella del marciapiede) per un tratto della lunghezza di circa 100 metri, in asfalto stampato e con le indicazioni per invitare le vetture in transito a moderare la velocità. In questo modo si andrà a creare una piccola “isola” che consentirà ai pedoni di muoversi da e per la cittadella sportiva e il polo scolastico in piena sicurezza.

Il secondo stralcio ha un costo complessivo di 298mila euro, e richiederà un intervento di circa 150 giorni lavorativi. Durante i lavori sarà disposta l’installazione di un senso unico alternato lungo via Croce, anche in questo caso per consentire l’esecuzione dei lavori al massimo della sicurezza, e limitando il più possibile i disagi per gli automobilisti.

A completamento dell’intervento è in fase di individuazione, assieme ai tecnici di Vi.Abilità,il punto più adatto per installare sul tratto un totem informativo luminoso che potrà fornire ai passanti tutte le informazioni utili di carattere istituzionale.

“Sta cominciando a prendere forma la Brendola del futuro – evidenzia il sindaco Renato Ceron -. Un paese dove fino a oggi la parte collinare ha vissuto con disagio il distacco dal centro nevralgico, difficilmente raggiungibile in sicurezza a piedi o in bicicletta. Oggi finalmente abbiamo messo i primi mattoncini per fare in modo che non sia più così”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *