Spettacolo burattini, tutto esaurito in sala

fb_img_1476030223643

I bambini hanno “invaso” pacificamente la sala consiliare del municipio per un evento alla scoperta dell’archeologia

Ma quali smartphone o realtà aumentata… i bambini si divertono ancora con i burattini! Lo ha confermato lo spettacolo organizzato la scorsa settimana dalla biblioteca di Brendola in collaborazione con il Museo Zannato, che ha portato nella sala consiliare del municipio brendolano “G-Ciah, ragazzo di Neanderthal“.

Un vero racconto interattivo, che ha chiamato a raccolta i bambini, in particolare di terza elementare, seduti anche per terra, e… incapaci di stare fermi di fronte all’entusiasmante performance del teatrino di Franco Mastrovita. Con il suo “Paleocirco di Gioio” l’artista ha dato vita a una storia per imparare ad amare l’archeologia, narrando le vicende di G-Ciah, un ragazzo di Neanderthal che deve impegnarsi in una rischiosissima prova, quella di portare nel suo villaggio la pelle di un orso.

Lo spettacolo è stato applauditissimo, con Mastrovita che ha concluso spiegando al suo interessatissimo pubblico come si costruiscono i burattini, realizzati tutti dall’artista con materiali di riciclo, e frutto di una passione per la ricerca in modo da rendere credibili e storicamente realistici tutti gli elementi scenici.

“Voglio ringraziare tutti per la partecipazione – sottolinea l’assessore all’istruzione Alessia De Santi -, segno di una certa sensibilità delle famiglie verso iniziative culturali di questo tipo che contiamo di poter aumentare nel prossimo anno. Ringrazio poi le maestre che erano presenti e che hanno manifestato interesse una proposta legata al programma affrontato in classe: la speranza adesso è di poter inserire proposte didattiche come questa anche nelle ore scolastiche. Un grazie poi all’autore per la disponibilità e la qualità dello spettacolo, davvero indimenticabile”.

“G-Ciah, ragazzo di Neanderthal” è stata un’iniziativa inserita nella rassegna “Incontri tra natura e storia” promossa dal Museo Zannato di Montecchio Maggiore, con la responsabile Annachiara Bruttomesso presente all’appuntamento di Brendola.

fb_img_1476102834798

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *