Brendola contro la violenza sulle donne

scarpe_rosse_violenza_contro_donne

Venerdì 25 novembre una serata di approfondimento dal titolo “Le trappole di un amore malato”

In occasione della Giornata contro la violenza sulle donne, l’Amministrazione comunale di Brendola organizza una serata dal titolo “Le trappole di un amore malato” appuntamento ad ingresso libero con il patrocinio dell’Ordine degli Psicologi del Veneto, che ha scelto di affiancare l’evento nell’ambito della “Settimana dell’informazione psicologica”. L’appuntamento è in programma

VENERDÌ 25 NOVEMBRE

alle 20.30

Sala Consiliare del Municipio

Piazza Marconi 1, Brendola

La serata sarà focalizzata sui caratteri dei rapporti affettivi malati, trattati da tre grandi esperti: la Dott.ssa Arianna Dilonardo, Psicologa Clinica e Criminologa con un master in Psicologia Strategica, la Dott.ssa Emma Zonato, Psicologa Clinica con orientamento socio-cognitivo e relazionale familiare, Criminologa e Arteterapeuta, e infine Michele Zinutti, master in tecniche di difesa personale della Scuola Italiana Krav Maga.

“Il nostro impegno – dichiara il vicesindaco Barbara Tamiozzo– è assolutamente rivolto alla completa informazione su questo male che attanaglia la nostra società. Ogni anno purtroppo in Italia una donna su tre subisce violenza, da parte di uno sconosciuto o di un membro del proprio stesso nucleo familiare. Il mio pensiero commosso va a tutte queste vittime innocenti, nella triste consapevolezza che ogni singolo atto di violenza rappresenta una sconfitta per tutti noi”.

Prosegue quindi l’impegno dell’Amministrazione comunale a sostegno di tutte le donne che sono vittima di violenza, sia essa fisica o psicologica, continuando sulla strada tracciata lo scorso anno con l’adesione al piano d’azione straordinario contro la violenza sessuale di genere, predisposto in collaborazione con il Consiglio dei Ministri, con l’obiettivo di garantire azioni omogenee sul territorio volte a prevenire e a contrastare il grave fenomeno della violenza di genere nonché a tutelare le donne che subiscono violenza e i loro figli.

locandina_25_novembre_2016

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *