Scuole sicure, si cercano nuovi “vigili” (non più solo nonni)

Foto-2-Vigile-in-pensione-davanti-scuola-via-Pescara-2

Il Comune allarga la selezione anche a persone dai 25 anni in su, per sostenere i cittadini in un momento di difficoltà dal punto di vista economico

Il Comune di Brendola cerca nuovi sorveglianti per gli attraversamenti pedonali di fronte ai plessi scolastici cittadini, quella figura fino a poco tempo fa riconosciuta familiarmente come “nonno vigile”, ma che ora rappresenta una possibilità di occupazione temporanea per quanti si trovano in situazione di momentaneo svantaggio economico.

L’amministrazione ha quindi aperto un bando per cercare 8 nuove figure, cui sarà riconosciuto un compenso orario per svolgere un incarico fondamentale a garanzia di spostamenti ordinati e senza rischi in momenti dove è massima la concentrazione di pedoni e veicoli. Il bando è rivolto a persone di entrambi i sessi, di età superiore ai 25 anni e inferiore ai 75, pensionati, disoccupati o lavoratori part-time, con idonea condizione psicofisica. Approssimativamente l’incaricato sarà impegnato per mezzora all’ingresso degli alunni a scuola (dalle ore 7.45 alle ore 8.15) e mezzora al termine delle lezioni (ore 13 circa) e all’uscita delle classi a tempo prolungato (ore 16 circa). Le figure selezionate verranno adeguatamente formate e opereranno con il coordinamento del Consorzio di Polizia Locale dei Castelli.

Riceveranno anche idonei elementi di riconoscimento e attrezzature che dovranno essere riconsegnati in buono stato di conservazione (salvo il normale deterioramento per l’uso) alla fine dell’anno scolastico, oltre ad una tessera di riconoscimento che attesti la qualifica ricoperta. L’incarico sarà valido per l’intero anno scolastico cui si riferisce il bando (2016/2017), e prevede un corrispettivo di 5 euro lordi per ogni intervento (della durata di circa mezzora) riconosciuti tramite voucher.

 

Le domande dovranno essere presentate a mano o spedite entro e non oltre le 12.30 del giorno lunedì 22 agosto 2016 all’Ufficio Protocollo del Comune in Piazza Marconi 1. I moduli sono disponibili in municipio o a questo link.

MODULI

È prevista la stesura di due apposite graduatorie, distinte a seconda della tipologia di attraversamento, sulla base dei criteri indicati nell’art. 10 del bando pubblico. I punteggi delle sudette graduatorie terranno conto del reddito ISEE dichiarato e dall’eventuale pregressa esperienza nella vigilanza scolastica.

 

“Le persone interessate – osserva l’assessore all’istruzione Barbara Tamiozzo – possono trovare un piccolo aiuto, e magari qualche sorriso, in un momento per loro non facile. E poi non dimentichiamo l’importanza di queste figure, dei veri angeli custodi a servizio di tutta la comunità e dalla parte dei cittadini più indifesi: i bambini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *