Rifiuti, dal 15 dicembre calendari ritirabili in Comune e biblioteca

raccolta-differenziata

Tutte le info sulle modalità di raccolta dei rifiuti porta a porta, nei nuovi calendari 2016 di Agno Chiampo Ambiente

Sono già pronti i nuovi calendari 2016 di Agno Chiampo Ambiente, con le date e tutte le indicazioni sulla raccolta dei rifiuti urbani per il prossimo anno. Si confermano invariate le modalità di conferimento e le cadenze settimanali del porta a porta, così come la modalità di distribuzione dei calendari, sperimentata con il 2015: potranno essere ritirati direttamente in municipio, oppure in biblioteca, a partire dal 15 dicembre 2015.

Quest’anno però è prevista una distribuzione preventiva presso le scuole.

In alternativa, il cittadino avrà la possibilità di consultare o scaricare il calendario comodamente da casa, attraverso il link presente agli indirizzi www.comune.brendola.vi.it e www.agnochiampoambiente.it.

Si ricordano le modalità che restano in vigore:

UMIDO: lunedì, mercoledì (capoluogo e  Vo’), venerdì

SECCO: martedì

PLASTICA E LATTINE: mercoledì (a settimane alterne rispetto alla carta)

CARTA E TETRAPAK  mercoledì (a settimane alterne rispetto a plastica e lattine)

I rifiuti vanno depositati la sera prima del giorno di raccolta dopo le 20, o la mattina stessa entro le 5, in punti ben visibili per gli operatori, fuori dai confini e dalla proprietà privata. Si ricorda inoltre che in vista delle festività natalizie il servizio di raccolta umido di venerdì 25 dicembre e venerdì 1 gennaio  verrà sospeso, con estensione della raccolta umido su tutto il territorio i mercoledì precedenti, ovvero il 23 e il 30 dicembre. Per i rifiuti non direttamente conferibili con il porta a porta resta attivo l’ecocentro di via Callesella (con accesso da Via Luigi Einaudi) aperto tutti i giorni da lunedì al sabato dalle 9 alle 12.30 e dalle 14 alle 17.30; mercoledì e domenica chiuso.

“I cittadini di Brendola – aggiunge l’assessore all’Ambiente Barbara Tamiozzo – conoscono bene l’importanza di differenziare anche se possiamo sempre migliorare. Il nostro paese è in prima linea nell’impegno che porterà il territorio a percentuali sempre più elevate, segno di una crescente sensibilità ecologica che fa bene a tutti.”.

Leggi anche: TARI, NIENTE AUMENTI PER BRENDOLA

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *