Calcio Seconda, Brendola sconfitto di misura dalla capolista

brendola calcio

Calcio e spettacolo nella supersfida contro la capolista, che si aggiudica la posta dopo continui capovolgimenti di fronte tra le due squadre

MONTEBELLO – BRENDOLA 4-3

MONTEBELLO: Bertoia, Nicoletti, Dian, Costa, Poli, Lora, Righetto (30′ st Tregnaghi), Vidoni, Castagnaro (15′ st Trivellin), Dal Bosco, Miloradovic (40′ st Maistrello). All. Bognin.

BRENDOLA: Soldà, Bileac, Sigismondi (8′ st Fabbro), Nardi, Mecenero, Polo, Mancin, Parlato, Zen E. (30′ st Vezzaro), Castegnaro A., Gonella (15′ st Gambino). All. De Grandi.

Arbitro: Marini di Verona.

Reti: pt: 15′ Vidoni (M); st: 6′ e 15′ Parlato (B), 18′ Righetto (M), 20′ Lora (M), 30′ Miloradovic (M), 43′ Bileac (B).

Montebello. Alla fine la spunta la capolista, e quindi è un risultato che ci può anche stare. Il Brendola però si mangia le mani, perché ha saputo ribattere colpo su colpo agli assalti dei padroni di casa, e se è tornato a casa a becco asciutto è in buona parte per qualche leggerezza di troppo davanti a Soldà.

Pronti via, e dopo un quarto d’ora il Montebello passa con Vidoni, che sembra subito mettere in chiaro quali sono i piani della banda di Bognin. Il Brendola accusa il colpo, ma non perde il controllo del campo. Tra un capovolgimento di fronte e l’altro, scorre la prima frazione che termina con il vantaggio locale.

Nella ripresa è tutta un’altra musica: il Brendola prima trova il pareggio, e poi addirittura si porta in vantaggio con la doppietta di Parlato. Sembra il preludio a un’altra sfida, ma la gioia dura poco. Al 18′ infatti Lora riporta il risultato in equilibrio. Comincia una partita a scacchi, in cui la sensazione è la mossa vincente sia nell’aria. La trova il Montebello, con il capocannoniere Miloradovic che timbra anche in questa occasione il cartellino portando a 7 le sue segnature in 5 gare. Sul finale c’è gloria per Bileac, che accorcia le distanze dando al Brendola un paio di minuti in più per sperare, ma il sipario cala senza altre annotazioni nel taccuino.

Per il Brendola resta l’onore delle armi, e la consapevolezza di aver condotto una grande partita contro una delle sicure protagoniste per il titolo da qui alla fine del campionato. Resta, come detto, il rammarico, perché anche sul vantaggio qualche errore evitabile avrebbe certamente reso alla prima in classifica la strada molto più in salita.

Domenica prossima al Comunale arriva il Locara, e per i ragazzi di De Grandi sarà l’occasione giusta per archiviare questa gara, e per provare a riguadagnarsi subito un posto più vicino al gruppetto di testa.

(L’autore della doppietta Mattia Parlato)

mattia-parlato

 

schermata-2016-10-10-alle-09-04-32

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *